BOCCIONE ACQUA IN PET: PRODUZIONE E UTILIZZO

BOCCIONE ACQUA IN PET: PRODUZIONE E UTILIZZO

Come viene prodotto il boccione acqua in Pet e le sue caratteristiche.

Alcuni clienti mi hanno chiesto qualche tempo fa, il perchè si utilizza come contenitore per l’acqua proprio quel tipo di prodotto e come vengono fabbricati il boccione acqua in PET.

Boccioni

Intanto partiamo con il spiegare cosa significa Pet. Il Polietilene tereftalato, meglio conosciuto come PET, fu brevettato in Inghilterra nel 1941 come polimero per fibre tessili sintetiche e solo parecchi anni più tardi sviluppato come resina per la fabbricazione di contenitori per alimenti. Negli anni, ha assunto importanza rilevante in vari settori ed applicazioni tecnologiche, tanto che oggi è da considerarsi una commodity.
Il PET è il packaging d’eccellenza per molti prodotti, proprio per le sue proprietà fisiche e meccaniche come la trasparenza, l’effetto barriera nei confronti dell’anidride carbonica e la leggerezza.
Quest’ultimo è omopolimero lineare termoplastico, cioè rammollisce con il calore fino a completa fusione e solidifica per successivo raffreddamento.
La tecnica utilizzata per la produzione dei boccioni acqua, è l’ISBM (Injection Stretch Blow Molding) con resina in PET. Lo stampaggio per soffiaggio avviene insufflando aria compressa all’interno di una preforma posizionata in uno stampo cavo, in modo tale che gonfiando quest’ultima, esso prenda la forma delle pareti interne dello stampo. Il contenitore viene quindi raffreddato e lo stampo aperto per il prelievo del prodotto finito.
Processo ISBM Pet

schematizzazione del processo ISBM

 

La preforma può essere prodotta in loco attraverso un estrusore accoppiato al macchinario per il soffiaggio (produzione monostadio), oppure essere prodotta in precedenza in un altro impianto e destinata poi direttamente alla fase di soffiaggio (produzione bistadio).
Preforme in Pet

Preforme in Pet

 

Perchè il boccione monouso?
Si adopera il boccione acqua monouso in Pet per garantire la massima sicurezza igienica, in quanto si utilizza per produrlo, solo PET vergine. Il boccione viene usato una sola volta, dopodiché viene recuperato e riciclato per usi non alimentari (tessuti, accessori auto, parti di arredi…).
Questa facilità di recupero e riciclaggio consente un altissimo rispetto per l’ambiente con un minimo impatto.
Il boccione monouso ha inoltre vantaggi economici per l’assenza di depositi cauzionali e di risparmio di spazio e di costi di trasporto.
L’intero processo produttivo è focalizzato ad assicurare la massima igienicità e qualità del prodotto finito.
I vantaggi:
  1. certezza igienica relativa alla qualità del prodotto
2. facilità di stoccaggio
3. riduzione spazio di immagazzinamento
4. azzeramento costi di cauzione
5. azzeramento degli oneri conseguenti all’immobilizzo del parco vuoti e degli addebiti conseguenti alla loro perdita
6. abbattimento costi di trasporto perché non si ha il rientro dei vuoti.

Pet e ambiente: riciclo e smaltimento

La grande crescita nell’uso di bottiglie in PET ha generato interesse a livello mondiale per il riciclaggio e l’utilizzo di fiocchi e scaglie di PET riciclato (R-PET). Una volta raccolti, i contenitori vengono puliti (eliminazione di carta e metalli) e macinati mediante granulatori. Le scaglie mantengono la trasparenza, anche se non risultano completamente traslucide come il PET vergine.
La produzione di riciclato da bottiglie vuote richiede il 60% di energia in meno rispetto al PET nuovo, con un consumo di petrolio inferiore del 76%. Inoltre, ha ottime possibilità di impiego nel settore dei tessuti e, mischiato con il polimero vergine, viene utilizzato per la produzione di nuovi contenitori trasparenti per detergenti.
Se questo articolo ti è piaciuto, ti ha incuriosito e/o ti è stato utile, fammelo sapere commentando qui sotto. Oppure condividilo con i tuoi conoscenti.

4 commenti

giovanni Pagani Scritto il9:25 am - 05/10/2019

saremmo interessati ad un rapporto di collaborazione per la creazione di un impianto in Cabo Verde

    Claudio Sanna Scritto il9:47 am - 05/10/2019

    Buongiorno..
    Che tipo di collaborazione e che tipo di progetto intendete esportare.

dott.ing.fathy Scritto il7:53 pm - 02/11/2016

بسم الله الرحمن الرحيم
italiangroup
sptt. ditta

Siamo interessati ad acquistare e ritirare merci obsolete.
Per Esportazione in africa

Macchinari e impianti usati

Stampi per usati
bottiglie PET per macchine
HUSKY

Nell’attesa di avere una vostra gentile risposta in merito , c`e’ gradita l’occasione per porgervi distinti saluti
Dott.ing.Mohamed fathy

Via mercadante 4–20124 Milano- Italia Tel&fax :0039.02.83424690
0039:3356022745
C.C.I.A.A. Milano 1744742 cod.fisc.ZZMMMD56S19Z336U- partita IVA:O4404230965 http://www.italiangroup.org – e-mail: italiangroup@msn.com –italiangroup3@gmail.com

    Acqua Service Scritto il7:59 pm - 02/11/2016

    Grazie per il vs interessamento.
    Nei prox giorni scriverò mail per risposta alla vs gentile richiesta.
    Distinti Saluti.

Lascia il tuo commento nello spazio qui sotto

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

SCARICA LA PRESENTAZIONE CON LE DOMANDE PIU' FREQUENTI

Scarica gratuitamente la presentazione "Le domande più frequenti".

Dopo aver cliccato sul tasto "Si inviami la Presentazione!", controlla la tua email (eventualmente anche nella casella spam)

Rispetto la tua privacy